L’obbligo vaccinale funziona ? Ovvero la forza dei numeri

    Numeri Vaccini ItaliaEDITORIALE : CONFORTI….AMOCI A CURA DI GIORGIO CONFORTI

    Tutti ricordiamo la maestra di scuola elementare che ci introdusse all’affascinante mondo della matematica, anzi dell’aritmetica come si diceva una volta. I numeri a fianco delle lettere se non più delle lettere affascinano i bambini e così le tabelline e le filastrocche inventate per impararle,come quella sotto o mille altre.

    Numeri Vaccini 1E crescendo ci si accorge infatti che le lettere,se mal usate, possono sviare,ingannare, rendere il messaggio poco comprensibile mentre i numeri no, i numeri sono quelli, non ingannano, uno più uno fa due, e se,anche qua crescendo, l’equazione “non viene” allora qualcosa abbiamo sbagliato noi, su daccapo a vedere dove.
    Applicando tutto questo al mondo della sanità in particolare, ecco che le evidenze ,se rispondono a precisi requisiti di scientificità e di riproducibilità, indirizzano a quali provvedimenti diagnostici, terapeutici ma anche preventivi, danno più credibilità e quindi più fiducia di altri che non portano con sé dimostrazioni analoghe.
    Fatta questa premessa incollo sotto i risultati preliminari di come vanno le coperture vaccinali in Italia (o meglio, in 5 regioni prese a campione) presentate in un recente bollettino dalla SItI, società scientifica dei medici igienisti.
    Ecco i numeri :

    Numeri Vaccini 2

    Si dirà che è troppo presto per tirare conclusioni definitive, ed è vero, si dirà che 5 regioni non sono tutto il territorio nazionale ,anche se rispondo in questo caso che però riguardano circa un terzo dell’intera popolazione italiana, che i periodi osservati non sono proprio gli stessi in tutte le regioni prese a campione, e vabbè, che le stime pubblicate provengono da valutazioni differenti (dai congressuali, dati ministeriali o regionali) ma dico che questo si omogeneizzerà poco a poco, ma,caspiterina, tutti ma proprio tutti i numeri hanno il segno + davanti, non uno sfugge al trend e questo vuol ben dire qualcosa se non ci si vuol mettere una benda davanti agli occhi un pò per partito preso. (glisso sul che partito è “preso”….)

    La legge Lorenzin (va dato atto a chi ha avuto coraggio, coraggio politico intendo) funziona, al momento funziona.

    Certo ha avuto come alleato una classe medica responsabile che si è rimboccata le maniche per farla applicare a risorse pressoché ferme, dai pediatri di famiglia (e della FIMP in particolare, ci siam spesi e ci stiamo spendendo in formazione e in divulgazione pancia a terra da anni) che hanno sempre raccomandato le vaccinazioni se non praticate essi stessi nei propri ambulatori quando possibile, ai colleghi igienisti con cui collaboriamo sia nelle università che nelle strutture territoriali pubbliche.
    Sotto ai dati campione, avrete letto anche i dati tendenziali nazionali , le leggiamo con comprensibile soddisfazione anche perchè se il PIL italico facesse scatti analoghi (più 5 per cento per la copertura dell’antimorbillo parotite rosolia !) i governi europei ci guarderebbero con più rispetto. Anzi direbbero ,”ma come hanno fatto gli italiani tutta pizza e mandolino ad ottenere tali risultati?” Tant’è che in Francia già ci copiano…. A modo loro,per carità, ma ci copiano.

    Vaccini obbligatori. In Francia come in Italia: dal 1º gennaio operativa la nuova legge. In tutto richieste 11 vaccinazioni per iscrizione a scuola

    Insomma, alla fine però quel che ci fa sorridere di più è che il +% di vaccinati contro malattie prevenibili non è solo un dato numerico di quante punture si son fatte ma di quanto bambini non si ammaleranno di tali malattie.
    E su questo obiettivo numerico c’è poco da disquisire, “torna” eccome ….

     

    Contatti

    F.I.M.P.
    Federazione Italiana Medici Pediatri

    Via Parigi 11 scala A int. 105
    00185 ROMA

    Lunedi - Venerdi 09:00 - 17.00 

    presidenza@fimp.pro
    Tel. 06 44202575
    Fax: 0662204732

    supportotecnico@fimp.pro
    Mercoledi 09.00 - 15.00

    3316976129

     

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter FIMP

    © 2018 FIMP - Federazione Italiana Medici Pediatri