Come restare in buona salute in 12 punti

    Il "preventivologo" (pediatra) vi consiglia come restare in buona salute, obiettivo di tutti (o quasi….)

    Finalmente è diventato patrimonio di tutti il fatto che sentirsi in buona salute non vuol dire necessariamente non avere una malattia ma fare in modo di mantenerla (la salute) tant’è che anche il nostro Ministero si chiama “della salute” e non  più “della Sanità” e per una volta la “riforma” non è di facciata ma di sostanza.
    Rimanere in salute, a tutte le età, vuol dire prevenzione a 360 gradi e come nella foto allegata, pur in inglese, vediamo assieme come poter fare, arrogandomi il diritto di considerarmi un esperto se è vero, come è vero, che al pediatra questo ruolo di preventivologo spetta di diritto.

    12 punti facili, di buon senso, accessibili a tutti anche se come vedremo in fondo, il buon senso non albergo in tutte le menti né in tutti i comportamenti….

    1. Fai una dieta salutare, e qua il meglio di tutte le diete è la nostra, la dieta mediterranea, basta mangiare quanto in tutte le stagioni offrono i nostri mari, i nostri orti, i nostri frutteti, i nostri campi coltivati, senza sbornie esterofile, primizie d’altro emisfero o diete prive di questo o quello senza motivazione medica.
    2. Mantieniti in forma fisica, fai movimento, oddio, per i bambini è facile, quando stan fermi e zitti vuol dire che qualcosa stanno covando, il problema puo’ essere la sedentarietà cui lo obblighiamo talora, Per l’adulto il “must” è camminare, tutti i giorni, a passo svelto, almeno mezz’ora; l’uomo è fatto per camminare, non per nuotare (mi perdonerà la divina Federica vincitrice dell’ennesima medaglia ai mondiali di nuoto) né per correre (chi lo insegue più nella savana?) ma per camminare. E allora cammniamo….
    3. Vaccinati! Caspita,se vuoi mantenerti in salute cosa di meglio che proteggersi dalle malattie infettive gravi? Chi non lo fa per motivi non medici ha distorte informazioni o è…ma ci torno in chiusura, in cauda venenum ….
    4. Non fumare, il primo inquinante e per di piu’ eliminarlo non dipende da industrie, tubi di scappamento o leggi varie, ma da noi.
    5. Non bere, mai superalcolici, il resto con massima moderazione, in età adolescenziale fanno male specie se assunti in poco tempo come nelle happy hour del venerdì sera.
    6. Gestisci e fatti aiutare nel gestire lo stress fisico e psichico e non pensar che i minori non ne risentano; sia di quello osservato sia di quello subito direttamente.
    7. Segui le buone norme di igiene, specie il lavaggio delle mani prima di andare a tavola, dopo la toilet o rientrando da fuori, insegna ai bambini a lavarsele bene ci son tanti video su youtube che ti possono insegnare.
    8. Non andare veloce quando guidi, a partire dal motorino, e poi o si guida o si beve, uno esclude l’altro.
    9. Indossa le cinture se sei in macchina e metti il bambino nel seggiolino anche se protesta e anche per brevi percorsi, e se vai in bici usa il casco.
    10. Sesso sicuro, direi sesso rispettoso dell’altro e questo deve essere insegnato a tutti i ragazzi e le ragazze.
    11. Porta i bambini dal pediatra per i bilanci di salute,vero check indispensabile per valutare con lo specialista la crescita,il comportamento sociale, le vaccinazione e tutto quanto occorre, insomma un tagliando quando serve, serve moltissimo.
    12. Se ti nasce un bambino favorisci l’allattamento al seno, costa niente, protegge da infezioni e allergie piu’ del latte del biberon, pare renda più intelligenti, perché no?

    …e son 12, come gli Apostoli, vabbè ce ne era uno cattivo che ha tradito il Maestro,e allora anche voi non tradite le raccomandazioni, più ne seguite e meglio sara’ per la salute vostra e del vostro bambino che crescerà meglio Quindi nessun tradimento,mi raccomando, nemmeno quello (ecco il “in cauda venenum”) di moda che gira sul web, cioè di fare i “morbillo party”…. Avvisare altre mamme quando il proprio bambino ha una malattia esantematica e chiamarne a raccolta altre con i pupi non immuni per contagiarli “naturalmente” e evitare così il vaccino.

    Facebook

     

    BimboIdiozia inconsapevole o consapevole, disinformazione colpevole, passibile di denuncia, questa sì; il pediatra è anche l’avvocato del bambino e se c’è da prendere le sue difese lo può e deve fare sempre, senza sconti.

     Mani

    Contatti

    F.I.M.P.
    Federazione Italiana Medici Pediatri

    Via Parigi 11 scala A int. 105
    00185 ROMA

    Lunedi - Venerdi 09:00 - 17.00 

    presidenza@fimp.pro
    Tel. 06 44202575
    Fax: 0662204732

    supportotecnico@fimp.pro
    Mercoledi 09.00 - 15.00

    3316976129

     

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter FIMP

    © 2018 FIMP - Federazione Italiana Medici Pediatri