COMUNICATI STAMPA

Federazione Italiana Medici Pediatri

Al via il 50° Congresso Nazionale Sindacale FIMP: formazione, digitalizzazione e prevenzione, le sfide della Pediatria di Famiglia per il futuro delle Famiglie e del Servizio Sanitario Nazionale

Si apre oggi a Roma la due-giorni organizzata dalla Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) che vede riuniti professionisti sanitari, Istituzioni e politica per condividere strategie efficaci per il rafforzamento delle Cure Primarie sul territorio

Roma, 15 marzo 2024 – Valorizzazione del ruolo del Pediatra di Famiglia all’interno della rete di assistenza sul territorio, sviluppo di percorsi di formazione su tematiche specifiche in risposta ai bisogni di salute di bambini e ragazzi, potenziamento della telemedicina e delle opportunità offerte dall’Intelligenza Artificiale per migliorare la presa in carico, rafforzamento degli studi professionali con strumentazioni di diagnostica di primo livello a supporto dell’attività di prevenzione e diagnosi precoce e dell’appropriatezza prescrittiva.

Questi alcuni degli temi al centro dei lavori del 50° Congresso Nazionale Sindacale della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), dal titolo “Professionalità, fiducia e competenza per il futuro delle Famiglie e del Servizio Sanitario Nazionale” in corso oggi e domani a Roma, che vede riunito il mondo della Pediatria di Famiglia insieme a rappresentanti delle Istituzioni e delle principali realtà associative delle Cure Primarie.

La due-giorni in corso a Roma rappresenta un appuntamento di grande rilevanza per la Pediatria di Famiglia, per confrontarci sul futuro della nostra Professione e per condividere le migliori strategie per dare risposte concrete e efficaci alle esigenze di prevenzione, cura e assistenza dei bambini e degli adolescenti italiani” dichiara Antonio D’Avino, Presidente nazionale Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP). “In quanto pilastro delle Cure Primarie sul territorio, la Pediatria di Famiglia è chiamata a valorizzare ancor di più le sue peculiarità nell’ottica di ampliare il suo raggio d’azione, soprattutto nel campo della prevenzione delle cronicità, pilastro del nostro impegno a tutela della salute e del benessere dei nostri assistiti. E deve farlo in sinergia con tutti attori del sistema-salute, con le Istituzioni e la politica, con le Università e le Scuole di Specializzazione in Pediatria”.

Al centro dei lavori, l’implementazione della Legge n.130/2023 sullo screening per il diabete tipo 1 e la celiachia nella popolazione pediatrica, che prenderà il via la prossima settimana in quattro regioni pilota – Campania, Marche, Lombardia, Sardegna – e che, come sottolineato dal presidente D’Avino, “ha rappresentato un bellissimo esempio di collaborazione tra mondo sanitario e politica per rispondere ai bisogni di salute sul territorio”.

Il tema è stato affrontato dall’On. Giorgio Mulè, Vice presidente della Camera dei Deputati che ha dichiarato: “La collaborazione con la Pediatria di Famiglia è stata essenziale per la costruzione di una Legge, la prima al mondo, che consentirà di sviluppare percorsi di screening sul territorio per l’individuazione di diabete tipo 1 e celiachia in bambini e adolescenti. Una legge in linea con uno degli obiettivi della FIMP, cioè promuovere iniziative tese a migliorare la diagnosi precoce delle cronicità per una tempestiva e adeguata presa in carico. Ritengo che il ruolo del Pediatra di Famiglia sia unico e indispendabile, perché rappresenta un’ancora sicura per Famiglie, non solo a livello clinico, ma anche di supporto a 360° sulla crescita e il benessere psicologico di bambini e ragazzi”.

“La collaborazione tra politica e mondo scientifico e sanitario è fondamentale, ancor di più in ambito pediatrico al fine di sviluppare politiche finalizzate a garantire una sempre migliore qualità di cura dei più piccoli. Ritengo peraltro essenziale il tema della tutela dei professionisti sanitari. Infatti, recentemente abbiamo voluto dare seguito allo Scudo penale per i medici, sperimentato durante il Covid, che dovrebbe diventare un’evidenza per il mondo sanitario”. Questo il commento dell’On. Nazario Pagano, presidente I Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati, intervenuto durante la mattinata.

 

Tante le figure istuzionali e politiche che hanno preso parte alla prima giornata dei lavori congressuali. Oltre al Presidente FNOMCeO, Filippo Anelli, al Vicepresidente della Camera,  Giorgio Mulè e al Presidente Nazario Pagano, hanno preso parte ai lavori Francesco Giacobbe, membro della 9a Commissione del Senato della Repubblica, Francesco Paolo Sisto, Vice Ministro della Giustizia e Domenico Mantoan, Direttore Generale Age.Na.S.

FIMP Federazione Italiana Medici Pediatri

Partita IVA: 07245820019
Codice Fiscale: 9750343015
Codice Univoco: 5RUO82D
Via Parigi, 11 - 00185 Roma
Pec: presidenzafimp@legalmail.it
Tel: +39 0644202575
Mail: ufficiopresidenza@fimp.pro

Seguici