image001 FIMP - Federazione Italiana Medici Pediatri - FIMP - Federazione Italiana Medici Pediatri

     

     

    Banner MD V3

    9 CONGRESSO FIMP 032b

    Le conseguenze delle meningiti batteriche

    Le persone colpite da meningite batterica sono soggette a possibili rischi di complicanze gravi, che possono avere un forte impatto sulla loro vita.
    Le principali complicanze sono simili tra le varie forme di meningite, ma la loro gravità dipende generalmente dal batterio coinvolto e possono essere temporanee o permanenti.

                                                        Principali complicanze correlate alla meningite
    Perdita dell’udito
    Perdita della vista
    Disturbi motori (problemi di coordinamento ed equilibrio)
    Disturbi dell’apprendimento, problemi di memoria e concentrazione
    Disturbi del comportamento

    Sono inoltre possibili danni renali e alle ghiandole surrenali, con conseguenti squilibri ormonali.

    Inoltre, la malattia costituisce sicuramente un’esperienza traumatica e può avere importanti conseguenze di tipo psicologico, soprattutto nei bambini, che dopo la guarigione possono manifestare:

    • ansia da abbandono nei confronti dei genitori
    • enuresi (fanno la pipì a letto)
    • disturbi del sonno
    • incubi
    • sbalzi di umore, aggressività o irritabilità

    Tali sintomi possono risolversi spontaneamente con il passare del tempo, ma in alcuni casi può rendersi necessaria una terapia specifica.

    Nel caso in cui il batterio entri nel sangue provoca setticemia. Nei casi più gravi si verifica un grave danno al tessuto e si può rendere necessaria l’amputazione di un’intera parte del corpo, tra cui dita o arti.

                                                                Principali conseguenze della meningite

     

    Conseguenze Della Meningite

    Alcune di queste sequele si possono manifestare anche dopo anni dalla comparsa della malattia.

    Meningite da pneumococco

    La malattia è particolarmente aggressiva, con un tasso di mortalità pari al 20-30% tra gli adulti. La metà dei pazienti presenta conseguenze dopo la guarigione. 
    Tra le principali conseguenze vi sono sordità e gravi danni cerebrali o renali.

    Meningite da meningococco

    Circa 1 persona su 10 muore a causa della malattia meningococcica e nel 10-20% dei casi la malattia ha decorso fulminante e può portare alla morte in poche ore (24-48 ore dalla comparsa dei sintomi), anche quando si somministra una terapia antibiotica adeguata. 
    Tra i pazienti che guariscono, oltre il 20% va incontro a disabilità permanenti, quali cecità, sordità e perdita degli arti
    In Italia la forma più frequente di meningite da meningococco è quella di tipo B, mortale nel 9% dei casi e responsabile di complicanze solitamente gravi.

    Meningite da emofilo di tipo b

    In Italia, tra il 2007 e il 2011 sono stati notificati 256 casi e il tasso di mortalità è stato dell’11,8%.

    Fonti
    – http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=12&area=Malattie_infettive_e_o_sessualmente_trasmissibili
    – http://www.nhs.uk/Conditions/Meningitis/
    – http://www.epicentro.iss.it/problemi/meningiti/EpidItalia.asp
    – http://www.liberidallameningite.it/
    – Anderson V, et al. Cognitive and executive function 12 years after childhood bacterial meningitis: effect of acute neurologic complications and age of onset. J Pediatr Psychol 2004; 29(2): 67-81
    – Edmond K, et al. Global and regional risk of disabling sequelae from bacterial meningitis: a systematic review and meta-analysis. Lancet Infect Dis 2010; 10(5): 317-28
    – Granoff DM, Gilsdorf JR. Neisseria meningitidis (Meningococcus). In: Kleigman RM, Stanton BF, St. Geme JW, Schor NF, Behrman RE, eds. Nelson Textbook of Pediatrics. 19th ed. Philadelphia, PA: Saunders Elsevier; 2011: 929-35
    – Moxon R, et al. The price of prevention: what now for immunisation against meningococcus B? Lancet 2013; 382(9890): 369-70
    – Singhi PD, et al. Central nervous system infections. In: Helfaer MA, Nichols DG, eds. Rogers’ Handbook of Pediatric Intensive Care. 4th ed. Philadelphia, PA: Lippincott Williams & Wilkins; 2009: 500-19
    – Health technology assessment della vaccinazione contro meningococco B 2013; 2(13). Scaricato da http://www.ijph.it/articolo_hta_scelto.php?id_articolo=1144&id_rivista=90

     

     

    Contatti

    F.I.M.P.
    Federazione Italiana Medici Pediatri

    Via Parigi 11 scala A int. 105
    00185 ROMA

    Lunedi - Venerdi 09:00 - 17.00 

    presidenza@fimp.pro
    Tel. 06 44202575
    Fax: 0662204732

    supportotecnico@fimp.pro
    Mercoledi 09.00 - 15.00

    3316976129

     

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter FIMP

    © 2018 FIMP - Federazione Italiana Medici Pediatri